Paguro Caffè Letterario - Reggio Em. 11/04/09
paguro_002

Il genere Paguro (Pagurus, FABRICIUS, 1775) appartiene alla famiglia  dei paguridi .I paguri sono crostacei con addome ricurvo e molle mimetizzandosi poi con spugne o attinie . Il paguro vive in conciglie  vuote di gasteropodi .In caso di pericolo esso può ritirarsi completamente all'interno dellaconchiglia. La parte terminale della coda del paguro è adatta perafferrare fortemente la conchiglia che porta sempre con sè. Quando trova una conchiglia più soddisfacente e quando cresce e ledimensioni della conchiglia non sono più adatte è costretto a cercarsiuna nuova conchiglia dove "trasferirsi". Al mondo ci sono circa cinquecento specie conosciute, la maggiorparte delle quali vive in ambiente acquatico, ma ai tropici ne esistonoanche di tipo terrestre.

(fonte Wikipedia)


In realtà esiste un'altro tipo di Paguro, un pò più nostrano, ecco. Più precisamente in quel di Reggio Emilia, ridente cittadina dell'emilia. Il Paguro in questione non è un crostaceo, ma bensi un locale, un posto dove si beve, si mangia (bene oltretutto) e dove si può trovare un'accogliente atmosfera e ricercata serenità. Io con l'immancabile Pacifico ci siam trovati davvero bene.
Ci voleva un posto cosi "giusto" nella nostra città.
Troppi locali senza idendità affollano il centro (anche perchè son veramente pochi), una "conchiglia" che contenesse un pò di originalità e cultura ci voleva proprio.

Tenete botta ragazzi... ne vale la pena!Per noi e per voi soprattutto.

Un grazie di tutto cuore a Silvia (la capa) per la sua simpatia "ormonale" al prode Francesco per la pazienza che hai nel sopportarla
(la Silvia) e al ritrovato Marco e il suo hard-rock. Ed infine un saluto speciale da parte del del nostro solista per eccellenza alle due fanciulle appassionate e divertite, rimaste fino alla fine... il Pacifico vi manda tanti baci e abbracci...
"lo avete fatto arrossire (anche arrapare) diffati ha suonato molto bene".

ps mi ha fatto molto piacere conoscerti Marco, spero che vengano nuove  occassioni per scambiar ancora due chiacchere, tra un bicchiere, un soldatino e una suonatina.


 

visita il Paguro 

 
Marco Sforza - 2007