Vincitore al XV° Premio Augusto Daolio - Cavriago (RE) 14/06/09

In realtà avrei una marea di cose da dire... Ma sarei troppo melenso, retorico e forse anche un pò paraculo.
Una cosa però che mi preme lasciar per iscritto è come ogni volta che un grappolo di musicisti (me compreso) mai visti prima si ritrova a condivedere l'unica e onesta passione che li spinge a salire su di un palco a raccontare le loro storie, i loro sogni, le loro tristezze si amplifichi al tal punto da azzerare lo scopo principale del contesto stesso, gara o concorso che sia. La bella curiosità nell'ascoltare gli altri, il come e il perchè fai questo...; è cosi talmente naturale che la maggior parte delle volte non ci si rende nemmeno conto della semplicità con cui si possono condividere certe esperienze.
Sono contento di aver conosciuto tanti ragazzi giovani e non giovani che bene o male abbiano apprezzato il nostro fare musica.
Son contento di aver trascorso una serena serata in compagnia di tanta bella gente... Amici cari inclusi.

Grazie a Fabio e Matteo. Senza di loro... come farei.
Ad Andrea Grossi per esserci sempre nei momenti belli e condividere alla meno peggio i nostri sforzi da "cantautori impegnati".
All' Arci (oh! mi tocca farlo ;)) per l'impianto, le luci, il bel suono sul palco... "e per tutti i panini e le birre offerte"... (critica sarcastica personale).
A tutti gli altri presenti a scaldare con i loro sederoni le comode sedie blu di piazza Zanti.

daolio_001

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Marco Sforza - 2007