Festival 1° maggio - Traversetolo (PR) 1/05/10

rockfest_1_maggio


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pioverà non pioverà?!..
"Cazzo quest'anno non abbiam messo i tendoni al palco.."
Ma non hai mai piovuto..
Intanto il Piguz si è commosso cantando guardando al cielo..
"Ma secondp me non piove.. sono ottimista!" disse il Gino
Intanto Lorenzo mi richiama perchè ha visto la mia chiamata sul cell di un'ora prima.
Dario è sempre li che mangia i panini (buoni oltretutto)
La Zilli è partita da Bologna?!...
"Intanto che aspettiam Fabion andiam a prenderci un caffè.. . OK."
"Il cielo si è un poco aperto.. dai, dai ca piòva méa.."
Ragazzi partite alle 21.00. OK.
La gente va e viene, intanto i percussionisti hanno iniziato a far la loro performance.
Intanto.
"Dai, partiam con Romagna Mia.. è il pezzo più Rock della giornata.. hai ragione."
Dario ha sempre ragione.
"Perchè non c'è il Pacifico?.. é andato a far del liscio.. ah!."
"Mi devo ricordare di dire che ho solo 29 anni, la gente non ci crede..."

Che rabbia che non mi son ricordato le prime parole di une delle mie più
belle canzoni che ho scritto da quando sono nato. Almeno credo.
Comunque voglio lasciar il testo qui.. cosi come ripiego e come scuse pazienti e doverose.


Quella donna

Sono quella donna che tutto posso
Quella che tu chiedi ed io obbedisco
Sono quella donna che si fa trovare
Nell notti lunghe, cosi lunghe da farsele passare

Sono quella donna che non ti conosco
Quella che ti ammicca tra la siepe e il rusco
Sono quella donna che ti sorride
Cercando di nascondere la sua epatite

Sono quella donna che si piega e basta
Quella che si finge professionista
Sono quella donna che vorrebbe sputare
Tutto quelle volte che ha dovuto ingoiare

Sono quella donna che chiaman troia
Lucciola, puttana o bocca di rosa
sono quella donna che mette l’amore
l’amore che penzola dal  retroviso…
    …sono la donna del mestiere antico
la Maddalena dal viso impunito
sono quella donna che si piega e basta
 quella che l’amore lo mette all’asta


sono quella donna desiderata
da molti occhi sverginata
sono quella donna che persiste
sotto quei lampioni gialli e tristi

sono quella donna talmente esperta
di macchine, sedili, carraie e gesta
sono quella donna che si fa comprare
per un orgasmo in zona industriale


Sono quella donna che chiaman troia
Lucciola, puttana o bocca di rosa
sono quella donna che mette l’amore
l’amore che si specchia nel retroviso..
…sono la donna dal mestiere antico
la Maddalena dal viso impunito
sono quella donna che finge piacere
quella che l’amore è una mano sul sedere


sono quella donna che tutto posso
sono quella donna che non ti conosco
sono quella donna che si piega e basta
quella che l’amore l’ho mette all’asta


cimg5976cimg6036

 

 

 

 

 

 

 

 

Ringrazio di gran cuore tutte quelle persone giovani, non giovani, rock e mica rock che
bene o male hanno apprezzato la nostra sudata, ma intensa performance.
Grazie a Lorenzo e a Gino per l'ottimismo.
Alle piccole fans del molise... alla Silvi (la paperotta) per i ricordi dolci e nostalgici.
E agli aficionados.. la dolce Lisa & company.. e a tutti quelli nuovi e spero duraturi fans.



ps ...disse qualcuna: "tutto il resto a sentimento".
Fabion ti voglio bene. Non demordere. Ne parliamo dai..
Cmq il Dario mi ha confessato che sei uno dei pochi e bravi (confermo)
batteristi con cui abbia mai suonato,  ma non dirlo a nessuno.... mi raccomando.

 

 
Marco Sforza - 2007