Officine Metropolis - Livorno 25/4/10

Io credo di avere un piccolo vanto. La gente mi ascolta.
O perlomeno lo fa con un certo interesse, sarò forse per il mio fare un
"di pancia" di non aver quasi mai mezze misure o quelle che ho me lo condisco
con un pò di sarcasmo e una spruzzatina di melanconica dolcezza..
Quando poi il pubblico che ho davanti rimani li fermo, per una ora ad ascolatare (in silemzio)
e sorride, partecipa.. ecco questa è una delle più gratificanti soddisfazioni che mi porterò sempre dietro.
Il pubblico dicevo...
Infatti il pubblico del Metropolis è giovane.
Molto giovane, cioè quello che arriva presto.. fuma in compagnia fuori tra gli scooter
e le morosine. Quel pubblico li per esperienza mia, la maggior parte delle volte è attento.
Forse più di quello mio (coetaneo e over). Chissà perchè?!.

Sinceramente me ne frega ben poco, ma di certo non può passare inosservato.
Insomma tra un Vasco un Liga, una tecnodance e un mare di Hip Hop.. io me ne vanto.
Ciapà.
Sarò stato l'ottimismo di un certo Pilo (il gestore) a farmi scrivere cosi... ma forse è la pura
e genuina verità. Ogni tanto bisogna pur togliersi un pò di modestia e dir le cose come stanno.. o no?!..
Comunque la seratina mi è garbata davvero. Oltretutto abbiam mangiato bene.. grazie al Tony e ai suoi gustossisimi spaghetti ai frutti de mar e la sua gagliarda camicia.. ;)

Spero di cuore di ritornare da voi, magari nel prossimo inverno con i miei Separè.

metropolis_001


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ps che "Navigon" che ho... Parla poco, ma come gps (gran pallottola soff.. ) soffice.
;)

 

visita officine

 
Marco Sforza - 2007