Teatro Ygramul - Roma 20/11/10

Il mio primo concerto a Roma.
Sei persone. Conosco anche i nomi.
Gabriele, Valentina, la signora Giorgia, Simone, Jader e Carolina.
Direi che come svezzamento romano non è male.. che ne dite?!
Credete che vi stia prendendo per il culo eh..?! Invece ne sono fiero.
Anche perchè nonostante il posto, anzi il tetrao Ygramul sia davvero
"caldo" e giusto per determinate situazioni (tipo la mia) la seratina o se volete
il concertino è riusultato gustoso e coinvolgente.
Certo se lo dice il sottoscritto.. (se la scrive e se la canta) ma provate a chiedere
un giorno a quelli là, a quelle bella facce dell'Ygramul.. ;)

Certo, la periferia di Roma è un poco azzoppata.
Sembra dimenticata per certi versi. Fuori dal centro fuori da tutto.
E va bè, Roma è cosi; prendiamola come viene.
Chissà se un giorno andrò/remo a suonar a due passo dal Papa.
Poi giudicherò.
Mi piace pensare che anche nei dintorni della capitale...
una città immensa e stancanate, pregna di alternative alle alternative
ci siano piccoli luoghi che nonostante la sfiga urbanistica.. tengono botta
e portano avanti le loro piccole grandi attività.
Uno di questi luoghi è proprio il teatro Ygramul.

ps un consiglio spassionato.. passateci voi romani di là, almeno una volta..
(anche due possibilmente ;))


Grazie a Gabriele per la pazienza.
A Valentina per la gentilezza e i "tortelli" fatti in casa.
Alla signoa Giorgia (?)
A Jader per un sacco di cose (come ben sai)
Al sorriso eterno di sua figlia Carolina (matta più del papà)
E al grande Simone.. per la guida turistica notturna tra strade, mura, "brecce" e circoli ;)


ciao Dario..

 

 
visita il teatro

 
Marco Sforza - 2007